Prestazioni

TIFF 
  • Ospedalizzazioni

    Aumento del 55.5% delle ospedalizzazioni psichiatriche in 14 anni

    TIFF 

    Tra il 2001 e il 2015 il numero delle ospedalizzazioni psichiatriche è aumentato da 47'457 a 73’774 unità. Ciò significa un aumento del 55.5%. Le cliniche psichiatriche curano la maggior parte di questi pazienti. Anche i reparti psichiatrici di ospedali acuti come pure altre istituzioni stazionarie forniscono inoltre prestazioni di psichiatria e di psicoterapia, non registrate separatamente nella statistica ospedaliera dell’UST.

    Per questo grafico non sono state considerate le ospedalizzazioni psichiatriche della durata superiore a un anno.

    Ulteriori statistiche sull’argomento

  • Durata delle degenze

    La durata delle degenze in psichiatria è in diminuzione

    TIFF 

    Nel 2001 i pazienti hanno soggiornato in media 38,2 giornate in una clinica psichiatrica o in un'altra istituzione per la psichiatria. Quattordici anni dopo, nel 2015, la degenza media è diminuita di 5.1 giornate, segnando dunque 33.1 giornate. 

    Il grafico comprende tutte le prestazioni di psichiatria e psicoterapia. Le degenze psichiatriche in ospedale di durata superiore all'anno sono raffigurate separatamente (cfr. Durata media di degenza Psichiatria oltre 1 anno).

    Ulteriori statistiche sull’argomento

  • Diagnosi

    I trattamenti più frequenti nelle cliniche psichiatriche riguardano le depressioni

    TIFF 

    Nel 2015 le cliniche psichiatriche in Svizzera hanno effettuato circa 59'600 trattamenti, il 20,5% in più rispetto al 2010. Le diagnosi più frequenti nel periodo oggetto del rilevamento riguardavano depressioni e altri cambiamenti d'umore patologici (termine tecnico: disturbi affettivi). Nel 2015 si trattava di 18'601 ospedalizzazioni, corrispondenti a una quota parte del 31,2%. Dal 2010 il numero di ammissioni dovute a depressioni ha registrato un aumento superiore alla media, ovvero del 33.2%.

    Il secondo gruppo in ordine di frequenza era la schizofrenia, compresi i disturbi schizotipici e deliranti. Nel 2010 contava circa 9‘000 ospedalizzazioni ed entro cinque anni ha registrato un aumento di 1’137 casi, vale a dire l’12.6%. Nel 2015 la quota parte era del 17%. Il terzo disturbo in ordine di frequenza riguardava i disturbi dovuti all'alcol: tra 6'700 e 7'900 ospedalizzazioni. Questo gruppo ha registrato un aumento del 14.4% dal 2010 e nel 2015 la quota parte era del 13.3%.

    Alle donne viene diagnosticata la depressione con maggiore frequenza rispetto agli uomini. Per quanto riguarda le diagnosi di schizofrenia e dei disturbi dovuti all'alcol invece la maggioranza dei pazienti è costituita da uomini.

    Questi dati si riferiscono alle cliniche psichiatriche. I dati dei pazienti psichiatrici esaminati e curati da ospedali acuti e da altri fornitori di prestazioni non sono confluiti nel grafico.

    Ulteriori statistiche sull’argomento