Tesi 2: Rifiuto sempre più marcato della limitazione delle autorizzazioni

Per la prima volta ora più della metà degli elettori è critica nei confronti di una limitazione dell'autorizzazione di nuovi studi medici, ma le opinioni ancora non sono consolidate. Nel caso delle limitazioni delle autorizzazioni la preferenza è data a soluzioni federalistiche focalizzate sulla qualità.

Per la prima volta oltre la metà degli interpellati si dice contraria alla limitazione delle autorizzazioni di nuovi studi medici, mentre solamente poco più di un terzo è favorevole. La formazione delle opinioni è leggermente più avanzata rispetto all'anno scorso, ma non è ancora consolidata, ciò che si denota dalla quota parte di elettori con solamente una posizione tendenziale.

Indipendentemente dalla posizione in merito alla limitazione delle autorizzazioni, le persone interpellate sceglierebbero la qualità e in misura crescente pure i costi degli studi medici quali criteri decisionali. Secondo gli interpellati la decisione in tal senso, come lo richiede il sistema federalistico, dovrebbe spettare ai Cantoni e non alla Confederazione.