Dopo le ricerche, un quinto si decide contro un ospedale

SVG  PNG  JPG

La ricerca di informazioni viene svolta molto più spesso sui siti web ufficiali (il 47%, +7) che su quelli indipendenti (il 29%, −1). I siti web indipendenti vengono consultati da una percentuale superiore alla media di interpellati nella Svizzera francofona (il 47%), di persone non sottoposte né a cure né a controlli (il 47%), di interpellati con figli minorenni (il 45%), provenienti dalla Svizzera di lingua italiana (il 43%), di persone di età compresa tra i 40 e i 49 anni (il 42%), con un livello di formazione elevato (il 41%), di persone di età compresa tra i 18 e i 29 anni (il 39%) come pure di persone residenti in grandi agglomerati (il 37%).

Per il 19 per cento (+1) degli elettori, procurarsi le informazioni ha comportato una decisione consapevole contro un ospedale o una clinica. Contro un'istituzione medico-sanitaria si è deciso un numero superiore alla media di persone non legate a un partito politico (il 39%), di persone con reddito medio (il 27%), residenti nella Svizzera di lingua italiana (il 25%) e con un livello di formazione elevato (il 24%).