La qualità rimane il criterio decisionale più importante

SVG 

Al momento della scelta di un ospedale o di una clinica, la qualità (il 98% «molto importante» e «abbastanza importante», −2) rimane il criterio più importante. Secondo la maggioranza assoluta delle persone interpellate la qualità è addirittura molto importante, ciò che non vale per nessuno degli altri criteri oggetto dell'inchiesta. Eccezion fatta per la Svizzera di lingua italiana (il 72% «molto importante» e «abbastanza importante»), secondo più del 90 per cento delle persone in tutti i sottogruppi la qualità è importante.

L'esperienza fatta finora dal medico (il 95%, −3) e il medico curante (il 94%, −2) fanno sempre ancora parte dei criteri più importanti, dopo la qualità. Vi rientra pure la collaborazione con i settori precedenti e successivi (il 93%, −1) (cfr. «Importanti fattori decisionali 2»). Secondo oltre il 90 per cento degli elettori i tre criteri sopra citati sono perlomeno «piuttosto importanti». Tutti i sottogruppi riconoscono nettamente questi criteri come importanti, di nuovo con l'eccezione della Svizzera di lingua italiana (esperienza: il 71%, medici curanti: 72%, collaborazione con i settori precedenti e successivi: il 62%), che registra valori inferiori in generale. In confronto a ciò, anche le persone non legate a un partito politico (il 74%) considerano in generale meno importante la collaborazione con i settori precedenti e successivi.