Storia

 
Dalla VESKA a H+ Gli Ospedali Svizzeri

Il 28 settembre 1930, 94 rappresentanti del settore ospedaliero svizzero si riunirono ad Aarau per dare vita alla VESKA, l’Associazione svizzera degli stabilimenti ospedalieri, allo scopo di assicurare “la promozione del settore ospedaliero svizzero”. Negli anni ’30, la VESKA si occupa principalmente di questioni tariffarie, tratta con le assicurazioni sociali e si impegna a favore di un calcolo omogeneo del prezzo di costo per i propri membri e dell’acquisto comune del materiale di medicazione. Durante la Guerra, l’associazione collabora con la Confederazione per far fronte ai problemi di razionamento e crea un sistema di gestione dei viveri negli ospedali. Negli anni ’50, fra i temi di maggiore rilevanza spicca la problematica della penuria di personale, unitamente alla formazione professionale e alla previdenza per la vecchiaia.

2001: Da Aarau a Berna
Nel 1995, nel quadro della revisione degli Statuti, alla VESKA viene assegnato il nome attuale di H+ Gli Ospedali Svizzeri. All’inizio del nuovo millennio, la Direzione lascia Aarau per centralizzare le sue forze a Berna. Il centro di formazione della Svizzera tedesca „H+ Bildung“ rimane invece ad Aarau. Nella Svizzera romanda H+, l’Associazione svizzera delle infermiere e degli infermieri ASI e la Croce Rossa Svizzera CRS raggruppano sotto un unico tetto i rispettivi centri di formazione: nasce così l’„Espace Compétences“ di Cully.

2005: Politica sanitaria: Dichiarazione di principo di H+
Nel 2001 l’Associazione inizia a elaborare un concetto volto a garantirle una presenza forte e uniforme verso l’esterno. Nel 2005, anno del 75° anniversario di H+, l’Assemblea generale adotta la dichiarazione di principio inerente un’impostazione orientata al futuro della politica sanitaria svizzera. Oggi questa dichiarazione di principio funge da filo conduttore per le attività svolte dall’Associazione sul piano della politica e dei contenuti, e conferisce ad H+ un’immagine chiara e omogenea. Parallelamente alla strategia rivolta all’esterno, l’Associazione promuove anche varie riforme interne, iniziando dalla separazione netta tra livello strategico (Comitato) e livello operativo (Direzione). In una seconda fase, con la revisione degli Statuti realizzata nel 2006, seguono il rafforzamento e la strutturazione del coinvolgimento dei membri nei compiti dell’Associazione. Altri dati-chiave della storia di H+ Gli Ospedali Svizzeri sono pubblicati nella rivista del 75° di H+.

2009 : Visione H+ 2015 – Rafforzamento politico dell’associazione
L’associazione si è dotata in occasione dell’Assemblea generaletenutasi il 4 novembre 2009 di un nuovo programma che determina la linea che l'associazione intende seguire fino al 2015. Al centro del nuovo programma vi sono l'assistenza medico-sanitaria efficiente in tutte le regioni nazionali e tutte le specialità mediche, il soddisfacimento del crescente bisogno di personale, come pure la garanzia e la certificazione dell’elevata qualità delle cure. Gli ospedali, le cliniche e gli istituti di cura ci tengono molto a presentare al mondo politico e all’opinione pubblica le proprie prestazioni e i propri contributi in favore della salute della società. Per raggiungere tali obiettivi H+ crea nuovi strumenti.

2017: Ruolo più attivo e un maggior numero di risultati positivi nell'attuazione degli interessi politici degli ospedali
Nella primavera 2017 il Comitato di H+ ha esaminato le modalità di attuazione della strategia dell'associazione 2015, giungendo alla conclusione che l'associazione ha raggiunto la maggior parte degli obiettivi strategici H+ 2015. La strategia ha dato buona prova di sé e dovrà essere portata avanti nei suoi tratti fondamentali.
Il Comitato mira però a un ruolo più attivo per H+ e a un maggior numero di risultati positivi per i membri nell'attuazione degli interessi degli ospedali in ambito politico. H+ dovrà inoltre tutelare maggiormente le richieste dei membri nelle questioni medico-sanitarie rilevanti per gli ospedali. La strategia H+ 2025 è stata approvata dall'Assemblea dei membri in data 7 novembre 2017.